protect

FIBROTECK ELASTOBAR – RIVESTIMENTO PER FACCIATE ELASTOMERICO

IMPIEGO: Prodotto di finitura per facciate verticali, previene e risana supporti soggetti ad infiltrazione di acqua meteorica. Sostituisce la guaina bituminosa a volte usata per facciate esposte a nord o comunque con problemi di condensa all’interno originati da assorbimento meteorico. Previene l’insorgenza di piccolissime fessure capillari.

SCHEDA TECNICA

 

Descrizione

IMPIEGO: Prodotto di finitura per facciate verticali, previene e risana supporti soggetti ad infiltrazione di acqua meteorica. Sostituisce la guaina bituminosa a volte usata per facciate esposte a nord o comunque con problemi di condensa all’interno originati da assorbimento meteorico. Previene l’insorgenza di piccolissime fessure capillari.
PREPARAZIONE DEL SUPPORTO: Intonaci civili in cemento e/o calce, calcestruzzo guaine bituminose. I supporti devono essere puliti, solidi, asciutti, se assorbenti trattati con ns. primer ISOPLAST in caso di fondi vetrosi, duri ed assolutamente non assorbenti con. ns. primer ERACLES o se assorbenti con ISOPLAST. Vecchie guaine devono essere ben pulite e sgrassate. Si consiglia di effettuare sempre un piccolo test di adesione sulla superficie prima di effettuare il lavoro, l’ottimo stato del fondo è di particolare importanza ai fini della buona adesione del prodotto.
PREVENZIONE DELLE FESURE: Applicato su rivestimento a spessore nasconde ed evita il manifestarsi di fessure sulla superficie sino 2 mm. Applicato da solo in facciata previene cavillature fino a 0,2 mm: per tale scopo è necessario applicare uno spessore corrispondente ad un consumo di 500 ml/m2 di prodotto, (un litro = 2 m2) poiché la possibilità di allungamento e quindi di copertura ed occultamento delle cavillature è in funzione dello spessore applicato. Applicare una prima mano di ISOLANTE ERRE o con supporto più debole ISOPLAST (la scelta deve essere fatta sulla base di un test di adesione), applicare una prima ed una seconda mano ripassando più volte sulle fessure quindi l’ultima mano di finitura, sulle fessure colmate con le prime passate, sarà possibile diluire con il 10% d’acqua .
TRATTAMENTO DELLE FESSURE ESISTENTI: Su superfici con microfessure da ritiro (minori di 2 decimi di mm) è possibile applicare il prodotto tal quale come fornito passando più volte con il pennello sino a colmare le stesse – Per superfici con presenza di rare fessure con comportamento dinamico applicare a ponte la rete GA40.- Su superfici con numerose fessure e crepe con comportamento statico sarà necessaria una rasatura cementizia a spessore su tutta la superficie. Per fessure con  comportamento dinamico applicare il CICLO
ELASTOMERICO STARLACK .
CONDIZIONI APPLICATIVE: Temperatura ambientale e del supporto compresa tra i 5 ed i 35°C umidità relativa inferiore all 75%. I tempi di essiccazione e di indurimento del prodotto sono rallentati dalla maggiore umidità e dalla bassa temperatura. Le condizioni ambientali ed atmosferiche idonee all’applicazione sono in assenza di forte vento, polvere, sole battente.
PESO SPECIFICO: 1,2 ±0,05 Kg/l. ( bianco) – RESIDUO SECCO: 40% in volume
LEGANTE SECCO: 70% sul residuo, volume/volume
ALLUNGAMENTO A ROTTURA: 200% – CARICO DI ROTTURA: Ca. 7 MPa
ASPETTO: Satinato – RESA: Prevenzione: 3 m2/litro per due mani. Risanamento: 2 m2 /litro per tre mani.
DILUIZIONE: Normalmente come finitura 10% con acqua altrimenti seguire le istruzioni sopra fornite.
COLORI: Cartella Rivestimenti per facciata e Centri Storici. – CONFEZIONI DI VENDITA: litri 14
NOTE DI SICUREZZA: Il prodotto non necessita di etichettatura di sicurezza ai fini delle vigenti normative. Osservare comunque le normali precauzioni, non ingerire se entra negli occhi lavare abbondantemente acqua corrente per parecchi minuti. Conservare fuori dalla portata dei bambini.
VOCE DI CAPITOLATO: Applicazione di due mani di Rivestimento elastomerico fibrorinforzato, opaco, matto, anticarbonatazione, colorato con pigmenti stabili alla luce, esente da calcio carbonato ELASTOBAR con un consumo minimo di ml 140 per m2 previa applicazione del prescritto primer.
COV: Sottocategoria BA/c